COMUNICATO STAMPA – LO IACP DI RAGUSA STA GIA’ PROVVEDENDO ALLA MANUTENZIONE DEI 36 ALLOGGI DESTINATI ALLE FAMIGLIE RAGUSANE.

IL PRESIDENTE IACP

“Apprendiamo con enorme piacere che il Comune di Ragusa ha finalmente provveduto ad elaborare la graduatoria definitiva conseguente al bando di concorso generale anno 2021, adottando in tal modo, a distanza di oltre dieci anni, una nuova graduatria”.

Ad affermarlo il Presidente dello IACP di Ragusa, Salvo Mallia, in merito  alla nota diffusa dal Comune di Ragusa lo scorso 26 luglio. “Il tutto   – continua Mallia – grazie anche alla continua e costante collaborazione istituzionale di questo I.A.C.P. attraverso i propri funzionari che, con grande competenza ed abnegazione, hanno contribuito fortemente alla elaborazione della suddetta graduatoria”.ed in modo particolare il Dott. Marco Cannarella ed il Dott. Ettore Di Paola per le competenze e l’impegno profuso nell’attività di che trattasi.

“La determinazione tardiva del Comune nella elaborazione della nuova graduatoria – precisa Mallia –  ha sicuramente ritardato, in tutti questi anni, ma non impedito la consegna degli alloggi che nel frattempo si sono resi disponibili per l’assegnazione utilizzando la graduatoria vigente del tempo”.

I 36  alloggi destinati alla assegnazione sono alloggi di risulta per molti dei quali sono necessari interventi di manutenzione al fine di renderli fruibili da parte dei nuovi assegnatari.

“Lavori di manutenzione  – aggiunge Mallia  – già in corso grazie alla solerte attività del Cd.A. di questo IACP e in particolar modo all’impegno del vicepresidente Paolo Santoro e del consigliere Valentina Spadaro che ha permesso di ottenere 16 Decreti di finanziamento delle opere di manutenzione da parte del Dipartimento infrastrutture e mobilità della Regione Sicilia ed attende l’ulteriore emanazione di altri 4 decreti di finanziamento che permetteranno di rendere gli alloggi disponibili e fruibili da parte dei nuovi assegnatari”.

L’iter che conduce alla consegna degli alloggi in questione è nella fase intermedia in quanto l’approvazione della nuova  graduatoria è stata sicuramente un passaggio essenziale per la

rielaborazione dello stato dei diritti dei richiedenti ma deve continuare con gli ulteriori adempimenti di legge che dovranno essere esitati dagli uffici comunali. Solo dopo interverrà  la competenza dell’Istituto che dovrà avviare ulteriori accertamenti e procedere alla consegna degli alloggi.

Un iter, quello appena esposto,  carattrerizzato da una notevole, complicata  e continua attivià dell’I.A.C.P. che ha saputo peredisporre gli atti  necessari per addivenire all’esecuzione dei lavori di manutenzione, ancora in corso, e quindi successivamente potrà procedere  alla consegna degli alloggi ai richiedenti utilmente collocati in graduatoria.

Garbo istituzionale  – continua Mallia – avrebbe imposto una collaborazione fra i due Enti, ognuno per le proprie competenze, al fine di raffrontarsi e concertare insieme il metodo più opportuno per giungere a dei comunicati congiunti che avrebbero fatto chiarezza sull’itinerario amministartivo ed il modus operandi”.

“Riteniamo  – conclude  il Presidente dell’I.A.C.P. – che l’attività finalizzata al raggiungimento degli  obiettivi  procederà celermente per giungere alla consegna degli alloggi agli aventi diritto, fermo restando che dovrannò concludersi le procedure in corso. L’attuazione delle Politiche per la casa, conforme ai fini istituzionali dell’Istituto, continuerà senza soste dando luogo a tutte le azioni necessarie a dare una risposta  al  fabbisogno abitativo di tante famiglie, che in momento storico di forte restrizione economica come quella attuale, soffrono il problema della casa”.

 

VIA ALDO MORO RG

VIA C.TERRANOVA RG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *